• Home
    Home Qui è dove trovate tutti i post del blog.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito del Galluzzo.
  • Accesso
    Login Modulo Login

31 Luglio - 3 Agosto: Festa dei Barbari a Castel Rigone

b2ap3_thumbnail_slide_fdb_2014_1450x1550_20140620-204843_1.jpg

 

Chi è venuto a trovarci alla Locanda del Galluzzo sa bene che il nostro agriturismo gode della protezione dall'alto (circa 200 metri più in su) di un delizioso borgo medievale, Castel Rigone. Secondo la tradizione, nel 543, l'ostrogoto Arrigo (o Rigone), luogotenente di Totila, usò la zona per stabilire la base operativa che doveva mantenere l'assedio alla città di Perugia. Da qui il nome della cittadella che, a nostro modo di vedere, è la Finestra sul Lago Trasimeno. 

 

Chi sceglie di esplorare questo piccolo borgo, sceglie la quintessenza dell’Umbria. E' qui, a Castel Rigone e dintorni, che batte  il cuore verde d'Italia: fresche pinete, il profumo del glicine, sterminate coreografie di olivi, eleganti linee architettoniche medievali, il fascino senza tempo delle costruzioni in pietra, cucina frugale ma ricca di bontà e - secondo il nostro insindacabile parere - la migliore vista sul lago Trasimeno. Lontano dal caos cittadino, questo paradiso terrestre sotto forma di borgo è la cornice perfetta per ricompattarsi con le piccole cose, quelle che hanno un valore autentico. Se Castel Rigone fosse una frase sarebbe questa di Tiziano Terzani: “C'è una bella parola in italiano che è molto più calzante della parola felice, ed è contento, accontentarsi , uno che si accontenta è un uomo felice.” 

Oltre all'intrinseca magia del borgo e dintorni, in molti scelgono di venire a Castel Rigone per godere della già citata finestra sul lago Trasimeno, per visitare l’austero e al contempo raffinato Tempio di Maria SS. Dei Miracoli, ma anche per partecipare alla Festa dei Barbari, ormai celeberrima rievocazione storica nata per commemorare l'epoca della fondazione ostrogota. L'evento compie quest'anno trenta anni! Quindi che aspettate? Dal 31 luglio al 3 agosto potrete festeggiare a Castel Rigone il compleanno della rievocazione più barbarica d'Italia e tornare indietro nel tempo dritti dritti nell'Alto Medioevo umbro. Vi daranno il benvenuto una vera e propria orda di amici pronti ad accogliervi con un menù ricco di prelibatezze locali e sapori di un tempo, musiche di cornamusa a ritmo di tamburo, combattimenti di spade e asce, incursioni improvvise di fuochisti, vestiti d'epoca in ogni dove, botteghe artigianali d'antan e vino a profusione nella migliore tradizione barbarica. 

Nella piazzetta principale in cui si svolge il grosso dell'evento  (piazza Monterone) c'è pure un incantevole baretto per chi volesse tornare brevemente nel mondo contemporaneo e degustare un aperitivo del 21° secolo preparato dalle sapienti mani di Barbara (nomen omen). 

Per maggiori informazioni: http://www.castelrigone.com/festadeibarbari/

in I Diari dell'Orto Visite: 7675 Commenti
Lorenzo sgorga tra i colli umbri, scorre verso nord e ristagna un pò a Bologna; infine confluisce dolcemente nel Turia valenciano. Finalmente, dopo un periodo di gioiosa stasi fra le miracolose sorgenti vulcaniche del Sol Levante e le calde correnti caraibiche, si è lasciato inghiottire dalle acque argentee del Lago Trasimeno...
blog comments powered by Disqus

Lago Trasimeno e dintorni

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, leggi la nostra Informativa sui Cookie